DonnaModerna.com
Menu

ATTENZIONE:
L’Utente assume la totale responsabilità anche giuridica per ogni attività da lui svolta e per ogni contenuto pubblicato e/o scambiato. (leggi le condizioni d’uso).

Si invitano gli Utenti a non pubblicare o scambiare alcuna informazione che permetta di risalire, anche indirettamente, alla propria identità o all’identità di terzi (nome, cognome, residenza, email…) e divulgare alcun tipo di dato sensibile proprio o di terzi.

Gentile Utente,
desideriamo informarti che tutti i servizi sono erogati, agli stessi termini e condizioni, da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. quale società incorporante di Banzai Media S.r.l.

X
  1. #1
    • Data Registrazione: Jan 2005
    • Località: Bardolino - Vr
    • Messaggi: 10,856
    • Inserzioni nell'Archivio
      375

    Wink Temperare Il Cioccolato Con P. De Bondt

    Come e perché temperare il cioccolato

    Perché Temperare

    Il cioccolato contiene una materia grassa chiamata “burro di cacao”. Una volta fuso, questo burro di cacao non può ritrovare la sua forma stabile originale da solo ma necessita di una manipolazione che dà inizio alla cristallizzazione (indurimento) corretto.
    Questo intervento viene chiamato temperaggio o precristallizzazione.

    Un cioccolato non temperato:
    • non ha subito nessuna manipolazione e ha una temperatura errata
    • non ci sono cristalli formati o, se ce ne sono, sono quelli sbagliati detti instabili
    • solidifica molto lentamente, ci vogliono ore
    • una volta solido avrà un aspetto molto brutto e una struttura ancora peggio
    • è molto instabile e con il tempo si verifica l'affioramento del burro di cacao in superficie
    Un cioccolato ben temperato:
    • ha subito un percorso giusto di manipolazione e ha una temperatura corretta
    • contiene un numero giusto di cristalli stabili
    • rimane variabile a lungo, fluido all’inizio e non si addensa velocemente
    • solidifica velocemente, più o meno un minuto
    • una volta solido risulta lucido senza macchie, striature o crepe
    • è piuttosto stabile e rimane bello nel tempo, se conservato bene
    • stacca bene dagli stampi perché indurendo si restringe un po’
    Un cioccolato mal temperato:
    • può avere una temperatura corretta, ma non ha subito un percorso di manipolazione giusto
    • ha troppi o troppo pochi cristalli stabili
    • rimane lavorabile per poco tempo, si addensa velocemente
    • solidifica, ma troppo piano
    • una volta solido è bruttino
    • stacca male dagli stampi o dalla carta
    • è instabile e con il tempo peggioreranno tutti i suoi difetti
    Come fondere il cioccolato

    Per ottenere una cristallizzazione perfetta del cioccolato è necessario decrisailizzarlo bene. Il cioccolato fuso troppo velocemente a una temperatura troppo alta, non necessariamente sarà completamente decristallizzato. Questo può provocare un addensamento troppo veloce del cioccolato temperato e una lucentezza mediocre.
    Per questa ragione si può fondere il cioccolato in una stufa per 12/24 ore a 50° circa. A casa si può usare un bagnomaria con acqua calda ma non bollente (e con l’accortezza che non cada neanche una goccia di acqua nel cioccolato, odia l’acqua…) o il microonde (spezzettare il cioccolato in una ciotola di vetro, potenza massima, iniziare con un minuto, mescolare, continuare così a intervalli sempre più brevi).




    Come temperare il cioccolato

    Versare del cioccolato su un piano di acciaio o di granito non troppo freddo. Spostare e mescolare con l’aiuto di due spatole il cioccolato continuamente per arrivare a una temperatura di 28/29° per il cioccolato fondente, 2627° per il cioccolato al latte e per il cioccolato bianco. Fare attenzione che non si formino grumi. Raccogliere il cioccolato in una ciotola ed aggiungere poco alla volta del cioccolato caldo (tenerne sempre di scorta…), mescolando bene, fino ad ottenere la temperatura giusta.












    Misurare la temperatura:
    • se la temperatura è sopra i 33° ricominciare da capo
    • se la temperatura è sotto i 33° ma più alta della temperatura di lavorazione lasciarlo raffreddare, mescolando ogni tanto
    • se la temperatura è sotto la temperatura di lavorazione aggiungere cioccolato caldo

    Colare dalla spatola, non spatolare, un po’ di cioccolato su un foglio di carta da forno e controllare il tempo per arrivare a un inizio di solidificazione mettendo la carta su un piano non troppo freddo.




    Le temperature


    CIOCCOLATO FONDENTE Fondere 50° Raffreddare 28-29° Usare 31°

    CIOCCOLATO AL LATTE Fondere 45° Raffreddare 26-27° Usare 29°

    CIOCCOLATO BIANCO Fondere 45° Raffreddare 26-27 °Usare 28°


    Il cioccolato temperato si addensa con il tempo. Questo addensamento è provocato da una eccessiva crescita di cristalli nella massa e non necessariamente per un abbassamento di temperatura. Eventualmente si può correggere aggiungendo un po’ di cioccolato decristallizzato (caldo). A questo punto la temperatura può salire fino a 1,5° sopra la temperatura iniziale senza problemi.

    Per gli stampi usare sempre un cioccolato appena temperato.
    Gli stampi devono avere una temperatura vicina a quella del cioccolato.
    Sono preferibili quelli in materiale plastico apposito rigido. Devono essere perfettamente puliti perché altrimenti lasciano antiestetici aloni. Per pulirli lavarli bene con uno straccetto e del sapone inodore, sciacquarli bene e asciugarli bene in ogni interstizio, altrimenti restano macchie di calcare. Per ovviare all’asciugatura basta sciacquarli con acqua distillata e lasciarli scolare bene.

    Ecco cosa succede con uno stampo non perfettamente pulito(era di una ragazza del corso...), si notano bene le macchie di calcare sul cioccolato...
    Quelli in silicone non vanno bene perché opacizzano il cioccolato.


    I bon bon fatti col cioccolato si mantengono bene in una scatola di latta perfettamente pulita e inodore a una temperatura ottimale tra i 10° e i 20°, oppure in un vaso di vetro ermetico al buio.

    Se i cioccolatini non escono bene dallo stampo lasciarli in una stanza fresca (15°) per un giorno intero. Poi dovrebbero uscire.


    Ed ecco le meraviglie preparate da De Bondt col cioccolato temperato alla perfezione:


    Meglio usare le sac-à poche usa e getta per il cioccolato....

    Passando la lama del coltello sotto al foglio di carta si appiattiscono delicatamente e perfettamente le dragées per poi guarnirle a piacere con frutta secca, violette candite, canditi di frutta...



    Idea simpatica: fogliolina di menta (..qua basilico per dimostrare perchè mancava la menta... ) con cioccolato...fine pasto aromatico e digestivo...

    Lecca lecca golosi...con granella di nocciole o canditi....



    Reticolato su acetato da usare poi come guarnizione...

    E' stata un'esperienza indimenticabile...io che adoro il cioccolato a fine giornata ne ero anche un pò nauseata.... ...certo che bisogna avere pazienza e provare, pasticciare, riprovare...all'infinito....
    my cookblog - cindystar
    Ciò che conta non è fare molto, ma mettere molto amore in ciò che si fa...Madre Teresa di Calcutta
    Se l'invidia fosse febbre...tutto il mondo ce ne avrebbe...F. Volo

  2. #2
    Brava Cinzia un ottimo lavoro un ottimo report bravissima!

  3. #3
    MagicaDea Guest
    Grazie Ci... certo , pero' che da fare a casa è un po un problema...

  4. #4
    Citazione Originariamente Scritto da MagicaDea Visualizza Messaggio
    Grazie Ci... certo , pero' che da fare a casa è un po un problema...
    Infatti si va a fare da Cindy che ha il marmo giusto giusto.. no problem

  5. #5
    MagicaDea Guest
    Citazione Originariamente Scritto da volpi Visualizza Messaggio
    Infatti si va a fare da Cindy che ha il marmo giusto giusto.. no problem
    Ma cinzia lo sa?!

  6. #6
    Citazione Originariamente Scritto da MagicaDea Visualizza Messaggio
    Ma cinzia lo sa?!
    Adesso sì!

  7. #7
    • Data Registrazione: Mar 2007
    • Località: Casteldaccia (Palermo)
    • Messaggi: 12,401
    • Inserzioni nell'Archivio
      795
    ...ho capito che non avrò mai una colata di cioccolato lucido su una torta, mi accontenterò di una colata un pò più opaca
    Elenco di tutte le mie ricette salate

    Elenco di tutte le mie ricette dolci


    Daniela

    Il mio blog
    Le leccornie di Danita il mio blog su Cook


    Non fare oggi quello che puoi fare, tranquillamente , domani !!!!

  8. #8
    • Data Registrazione: Jan 2005
    • Località: Bardolino - Vr
    • Messaggi: 10,856
    • Inserzioni nell'Archivio
      375
    Citazione Originariamente Scritto da Danita Visualizza Messaggio
    ...ho capito che non avrò mai una colata di cioccolato lucido su una torta, mi accontenterò di una colata un pò più opaca
    ...come la pensiamo uguale...
    my cookblog - cindystar
    Ciò che conta non è fare molto, ma mettere molto amore in ciò che si fa...Madre Teresa di Calcutta
    Se l'invidia fosse febbre...tutto il mondo ce ne avrebbe...F. Volo

  9. #9
    • Data Registrazione: Nov 2006
    • Località: Puglia
    • Messaggi: 1,497
    • Inserzioni nell'Archivio
      364
    mi rendo conto che non provero'mai a fare i cioccolatini!primo perchè non ho il piano in marmo o acciaio,secondo perchè non ho pazienza,beato lui....lo invidio tantomi sa che è inutile comprare gli stampi in policarbonato per cioccolatini se non so fare il temperaggio...buttero'il catalogo che mi è appena arrivato
    17/05/08 18/05/10 benvenuta principessa mia.....

  10. #10
    • Data Registrazione: Jul 2004
    • Località: castelfranco e.
    • Messaggi: 57
    ragazzi mi serve urgentemente un consiglio!
    Non riesco a fondere il cioccolato a latte,resta denso non diventa liquido ,ho già buttato 3 tavolette di cioccolato,come devo fare?

123 »

Discussioni Simili

  1. Temperare Il Cioccolato Con P. De Bondt
    Di cindystar nel forum Torte e ricette base
    28-02-2011
    41Risposte
  2. temperare il cioccolato
    Di MarilenaDV nel forum ..... per un dolce
    15-11-2009
    3Risposte
  3. temperare il cioccolato
    Di sirena nel forum ..... varie
    23-03-2009
    3Risposte
  4. temperare il cioccolato
    Di brimba nel forum ..... per le decorazioni
    22-10-2008
    3Risposte
  5. temperare il cioccolato
    Di cla.marcone nel forum Problemi e richieste
    13-10-2007
    1Risposte

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •