Menu Pianetadonna network

ATTENZIONE:
L’Utente assume la totale responsabilità anche giuridica per ogni attività da lui svolta e per ogni contenuto pubblicato e/o scambiato. (leggi le condizioni d’uso).

Si invitano gli Utenti a non pubblicare o scambiare alcuna informazione che permetta di risalire, anche indirettamente, alla propria identità o all’identità di terzi (nome, cognome, residenza, email…) e divulgare alcun tipo di dato sensibile proprio o di terzi.

Gentile Utente,
desideriamo informarti che tutti i servizi sono erogati, agli stessi termini e condizioni, da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. quale società incorporante di Banzai Media S.r.l.

X

Discussione germogliatore

  1. #1
    • Data Registrazione: Sep 2004
    • Località: Firenze
    • Messaggi: 11,933
    • Inserzioni nell'Archivio
      2

    germogliatore

    ecco un attrezzino molto utile soprattutto in estate: il germogliatore.
    a cosa serve? a far germogliare i semi alimentari che poi si possono consumare tranquillamente, praticamente per farsi in casa non solo i comuni germogli di soya, ma anche di tanti altri tipi di semi.

    generalmente è composto da più vaschette sovrapposte, tutte forate tranne, ovviamente, l'ultima:



    come funziona:
    si mette uno strato di semi su ciascuna vaschetta (volendo si può mettere una garza tra la vaschetta e i semi, per evitare che le radici passino al piano di sotto!)

    semi di soya:


    semi di ravanello:


    si mette poi la vaschetta di cima e si annaffia con della comune acqua



    l'acqua versata passerà i piani sottostanti ed andrà a depositarsi nella vaschetta finale. l'acqua depositata io non la butto mai via, la utilizzo per annaffiare le piante, è ricca di sostanze nutritive.

    ecco una foto della crescita di alcuni semi, già dopo poco ore iniziano a germogliare.





    generalmente occorre annaffiare due volte al giorno, ma nelle bustine di semi che si trovano abbastanza facilmente in negozi specializzati in alimenti naturali, è specificata la necessità. qualche tipo di seme può anche creare una specie di lanugine (ad esempio nella senape), ma questa caratteristica non compromette la bontà del germoglio.

    per avere i germogli pronti in genere bastano 3-6 giorni a seconda del tipo, i primi giorni il germogliatore non deve essere tenuto alla luce, poi si può spostare in direzione illuminata. io generalmente prima lo tengo in una zona dove non arriva luce diretta, poi lo sposto in prossimità di una finestra.

    ecco i semi "pronti":





    si mangia tutto, anche i resti della buccia del seme che sono ricchi di fibra.

    se non avete il germogliatore, un ottimo metodo alternativo per fare i germogli è quello di prendere un barattolo di quelli classici da conserva, inserire dentro i semi, ricoprire il bordo del barattolo con della garza che andrà legata con o un elastico o uno spago, annaffiare, rigirare il barattolo e far andar via l'acqua in eccesso. con questo metodo però si rischia di rovinare un pò i germogli!
    Anna Rita


    fai buon viaggio della vita finché c'è una strada e vai non è non è mai finita... claudio baglioni

    Nulla è più facile che illudersi. Perché l'uomo crede vero ciò che desidera. Demostene

    ...verrà l'estate, sarà nel vento...
    ...verrà l'estate, senza avvisare...
    pacifico

  2. #2
    • Data Registrazione: Aug 2005
    • Località: roma
    • Messaggi: 13
    interessante, ma i semi che usi sono quelli normali oppure li compri apposta per il germogliatore?

Pagina 1 di 5 12345 »

Discussioni Simili

  1. GERMOGLIATORE......!!!!!!!!
    Di orpur nel forum Curiosità
    11-08-2005
    6Risposte

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •