Menu Pianetadonna network

ATTENZIONE:
L’Utente assume la totale responsabilità anche giuridica per ogni attività da lui svolta e per ogni contenuto pubblicato e/o scambiato. (leggi le condizioni d’uso).

Si invitano gli Utenti a non pubblicare o scambiare alcuna informazione che permetta di risalire, anche indirettamente, alla propria identità o all’identità di terzi (nome, cognome, residenza, email…) e divulgare alcun tipo di dato sensibile proprio o di terzi.

Gentile Utente,
desideriamo informarti che tutti i servizi sono erogati, agli stessi termini e condizioni, da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. quale società incorporante di Banzai Media S.r.l.

X
  1. #101
    • Data Registrazione: Sep 2006
    • Località: Firenze provincia
    • Messaggi: 1,556
    • Inserzioni nell'Archivio
      9
    Citazione Originariamente Scritto da Anahì Visualizza Messaggio
    FORMAGGINO ALLE ERBETTE (TIPO PHILADELFIA)

    Ciao a tutti!
    Come ha scritto la mia cara amica di kefir Kuklamaja nell’introduzione di questo nostro nuovo thread; insieme, dopo esserci documentate, ci siamo lanciate su varie sperimentazioni (e tuttora stanno continuando! ) che da adesso in poi pubblicheremo qui, in modo da rendere partecipi tutti i cookini di queste scoperte a nostro parere fantastiche.

    Voglio cominciare con questa ricettina facile facile, in quanto si usa il kefir puro…cioè senza cotture di alcun tipo nè “trattamenti” particolari…insomma, è solo kefir con un po’ di …”sapori”.

    Qui vedete quel poco che serve per prodursi il kefir in casa:
    un bel contenitore di vetro, un colino a maglie fini (meglio di plastica che di metallo), latte… ed ovviamente i grani di kefir
    (il contenuto del bicchiere e della coppetta è kefir pronto).



    Si parte da ½ lt. circa di kefir di 24 ore,
    lo mettiamo dentro ad un pezzo di stoffa (va bene un fazzoletto o un tovagliolo leggero), magari aiutiamoci mettendo prima il fazzoletto in un contenitore dai bordi sufficentemente alti, in quanto il kefir è piuttosto liquido.
    Poi raccolgo le quattro cocche del fazzoletto, e le annodo tra loro, in modo da farne un sacchettino che poi appenderò con un recipiente di raccolta sotto (io l’ho appeso addirittura al rubinetto del lavabo di cucina), in questo modo il kefir perderà il suo siero e solidificherà. E’ praticamente lo stesso procedimento per farsi lo yogurt greco in casa.
    Dopo 24 ore apriamo il nostro sacchetto, togliamo il contenuto, lo mettiamo i un contenitore e lo mescoliamo bene, sciacquiamo il fazzoletto con acqua calda e vi rimettiamo il nostro kefir (già molto più denso), riappendiamo il sacchettino ed aspettiamo altre 24 ore.
    A questo punto avremo la consistenza giusta (è più o meno quella del philadelfia)…eccolo qua:



    a questo punto gli altri ingredienti:
    (le dosi sono comunque a discrezione e gusto personale)

    -un cucchiaio di erba cipollina o cipollina fresca tritata
    -un cucchiaino raso di origano
    -un cucchiaio di prezzemolo tritato
    -sale, pepe, olio evo
    -Facoltativo mezzo cucchiaino di zucchero (per chi volesse diminuire il suo naturale sapore agro).
    Metto tutti gli ingredienti in una zuppiera…



    Ed amalgamo con un normale cucchiaio. Ecco il risultato finale…




    Il sapore è simile ai formaggini alle erbette che si trovano in commercio, ma un po’ più asprino ed a mio parere più buono!

    Ovviamente qui ognuno si può sbizzarrire con gli aromi.
    Ad esempio avevo provato un’altra versione con pomodori secchi ammorbiditi, poco aglio, origano, olive nere di Grecia, sale e peperoncino….insomma, largo alla fantasia!!!

    P.S.: le fettine di pane che vedete sono state fatte con il lievito kefir….ma questo alla prossima puntata!


    FORMAGGINO KEFIR AL SALMONE...

    Seguendo tutte le indicazioni della ricetta sopra citata, ieri ho fatto una versione nuova semplicissima e squisita:

    Ingredienti:

    -Kefir filtrato (come sopra)
    -Una scatoletta di salmone fresco affumicato
    -goccetto di marsala secco (facoltativo)
    -sale q.b. per aggiustare.

    Passo il salmone (io ho usato il minipimer) e lo unisco al kefir.
    Aggiusto poi eventualmente con sale e marsala secco.
    Fine ...è buonisssimo!!!




    Scusate la foto ... ma non mi sembrava venuta così male, quindi non mi sono persa a farne altre. la consistenza finale è sempre quella del philadelfia, anche se dalla foto non si capisce. (la fettina di pane integrale che vedete è del pane integrale fatto con k...seguirà ricetta).
    Anahì


    NON FACCIO PIU' DIETE!
    CAMMINO TANTO ... E MANGIO!!! FUNZIONA MOLTO MEGLIO.

  2. #102
    • Data Registrazione: Sep 2006
    • Località: Firenze provincia
    • Messaggi: 1,556
    • Inserzioni nell'Archivio
      9

    Pane Integrale

    E finalmente domenica mi sono cimentata nel PANE INTEGRALE.
    Non spaventatevi dalle dosi che ho usato io, potete tranquillamente dimezzarle.

    LIEVITO:

    -1 tazza grande di k di 24 ore (tazza da circa 350 cl)
    - la solita tazza di manitoba
    mescolati i due ingredienti e fatti riposare 24 ore.

    FARINE (quella per il lievito in questa lista è esclusa):

    -400 gr integrale
    -200 gr manitoba
    -100 gr di semola di grano duro

    IMPASTO E ACQUA:

    -200 cl di acqua
    -un cucchiaino di miele (bene anche lo zucchero)
    -un bel pizzicotto di sale.

    PROCEDIMENTO:

    Unisco le farine, il lievito l'acqua ed il miele.
    inizio ad impastare.
    poi unisco il sale e continuo ad impastare per circa 15 minuti.
    metto il mio impasto in una zuppiera....



    copro con un tovagliolo e metto nel forno spento in compagnia di una pentola di acqua calda (a bollore) per 5/6 ore.
    Ecco quello che ho trovato ...



    Reimpasto per altri 5 minuti, ricaccio in forno spento per 2 ore, questa volta però direttamente nella teglia di cottura e non coperto.

    A questo punto il vostro impasto sarà di nuovo raddoppiato.
    Il mio era incontenibile, infatti ho appoggiato sulla teglia di cottura (per contenerlo...) la cerniera della tortiera!!!

    A questo punto si cuoce. 180°C ventilato per 45/50 minuti.
    A metà cottura gli ho tolto la cerniera e la teglia e l'ho messo direttamete sulla gratella.
    Ecco il risultato finale:
    E' buffo no (sembra un formaggione!!!)????








    BUONISSIMO! Sofficissimo saporito e fragrante.
    Sono davvero soddisfatta!
    Anahì


    NON FACCIO PIU' DIETE!
    CAMMINO TANTO ... E MANGIO!!! FUNZIONA MOLTO MEGLIO.

Discussioni Simili

  1. yogurt di kefir = latte di kefir?
    Di pasticcino12 nel forum Sperimentiamo?
    28-03-2012
    11Risposte
  2. Sperimentando..ho fatto la frittata!
    Di Doralix nel forum Microonde: problemi e richieste
    13-04-2011
    28Risposte
  3. sto sperimentando!
    Di P@tty66 nel forum Parlare di ... cucina
    06-03-2011
    19Risposte
  4. Sto sperimentando il saccoccio nel varoma
    Di muchwork nel forum Problemi e richieste
    05-12-2010
    8Risposte
  5. [MMF]-Torta..sperimentando mmf
    Di serix nel forum Varie
    06-10-2008
    15Risposte

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •