Menu Pianetadonna network

ATTENZIONE:
L’Utente assume la totale responsabilità anche giuridica per ogni attività da lui svolta e per ogni contenuto pubblicato e/o scambiato. (leggi le condizioni d’uso).

Si invitano gli Utenti a non pubblicare o scambiare alcuna informazione che permetta di risalire, anche indirettamente, alla propria identità o all’identità di terzi (nome, cognome, residenza, email…) e divulgare alcun tipo di dato sensibile proprio o di terzi.

Gentile Utente,
desideriamo informarti che tutti i servizi sono erogati, agli stessi termini e condizioni, da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. quale società incorporante di Banzai Media S.r.l.

X

Discussione Pandoro

  1. #1
    • Data Registrazione: Sep 2004
    • Località: Firenze
    • Messaggi: 11,933
    • Inserzioni nell'Archivio
      2

    Thumbs up Pandoro

    Quest'anno a Natale ho deciso di fare il Pandoro.
    La ricetta l'ho presa da cookaraund e la trovate per esteso a questo link:
    http://www.cookaround.com/cucina/nuovidolci/pan-6.php

    Ecco la mia realizzazione con la ricetta riportata:

    Ingredienti:
    650 g di farina,
    250 g di burro,
    200 g di zucchero,
    8 uova,
    30 g di lievito di birra,
    1\2 bicchiere di panna liquida,
    scorza di limone grattugiata,
    1 bustina di vanillina,
    50 g di zucchero a velo.



    Preparazione:

    Porre in un recipiente 75 gr. di farina con 10 gr. di zucchero e sbriciolarvi il lievito, poi unire un tuorlo e impastare. Se la pasta risulta troppo soda aggiungere un poco di acqua tiepida.



    Amalgamare bene gli ingredienti e mettere il recipiente in luogo tiepido (circa 18-20 gradi) per far lievitare la pasta per circa 2 ore.



    Dopo unire al panetto lievitato 160 gr. di farina, 25 gr. di burro ammorbidito, 90 gr. di zucchero e 3 tuorli.



    Amalgamare alla perfezione gli ingredienti e rimettere la pasta a lievitare per altre 2 ore.
    Dopo di che unirvi 375 gr. di farina, 40 gr. di burro sempre ammorbidito, 75 gr. di zucchero, 1 uovo intero e tre tuorli.



    Lavorare di nuovo la pasta per amalgamare gli ingredienti e rimetterla a lievitare ancora per 2 ore.
    Riporre la pasta sulla spianatoia e lavorandola con forza incorporarvi mezzo bicchiere di panna, la scorza grattugiata di un limone e un pizzico di vanillina.



    Adesso pesare la pasta e calcolare per ogni suo kg. 150 gr. di burro. Con il matterello stendere la pasta e fare un quadrato non molto largo, porvi al cento del burro tagliato a pezzetti e non troppo duro.



    Ripiegare sul burro la pasta, poi con il matterello stenderla e piegarla in tre, stenderla ancora e ripiegarla in tre. Lasciarla riposare per circa 30 minuti. Trascorso questo tempo stendere nuovamente la pasta, piegarla in tre, stenderla ancora, ripiegarla in tre e lasciarla riposare per altri 30 minuti.
    Nel frattempo imburrare 2 stampi a pareti alte, scannellate, senza buco centrale e spolverizzarli con il restante zucchero semolato.



    Mettere la pasta sulla spianatoia, lavorarla ancora per qualche minuto con mano leggera, facendola roteare su se stessa e spolverizzando, se necessario, la spianatoia con un poco di farina. Fare con la pasta due palle e metterle negli stampi già pronti; la pasta dovrà arrivare circa a metà altezza degli stampi.



    Porli in luogo tiepido a lievitare fino a che la pasta sarà arrivata al livello dello stampo.



    Mettere allora gli stampi in forno già caldo a 190° per circa 40 minuti. A metà cottura abbassare un poco il calore per far cuocere i dolci bene anche all'interno senza colorire troppo. Appena pronti sfornarli, metterli su un tovagliolo e farli raffreddare. Spolverizzarli con zucchero a velo.





    I miei commenti:
    OTTIMO! Sapore di Natale diffuso per tutta casa...
    Ho trovato però delle difficoltà rispetto alla ricetta che ho usato:a me è venuto un solo pandoro, non so se perchè la le mie forme erano troppo grandi ma, vedendo la quantità di impasto ottenuto alla fine, ho preferito mettere tutto in un solo stampo. E' comunque venuto soffice. L'ho infornato quando era crescito molto, ma forse non abbastanza, infatti da cotto non ha il tipico sbuffo. Ma, dopo una notte intera di lievitazione e il lavoro che chiamava, non ho potuto aspettare di più...
    Poi in cottura si è avvampato un pò troppo all'esterno, il tempo di cottura è superiore rispetto a quello consigliato, mi chiedo se è meglio partire direttamente con una temperatura un pò più bassa in modo che possa cuocere in modo più uniforme.
    Si conserva bene per qualche giorno, anche se non ci arriva perchè viene divorato prima!
    Anna Rita


    fai buon viaggio della vita finché c'è una strada e vai non è non è mai finita... claudio baglioni

    Nulla è più facile che illudersi. Perché l'uomo crede vero ciò che desidera. Demostene

    ...verrà l'estate, sarà nel vento...
    ...verrà l'estate, senza avvisare...
    pacifico

  2. #2
    • Data Registrazione: Mar 2000
    • Messaggi: 2,651
    • Inserzioni nell'Archivio
      65
    Complimenti!!! Proprio bella come realizzazione

Discussioni Simili

  1. Pandoro sfogliato di papum/pandoro delle simili
    Di cricremo nel forum ..... per un dolce
    26-11-2010
    13Risposte
  2. Pandoro e Pandoro......chi li ha provati?
    Di signorinamidori nel forum ..... per un dolce
    22-12-2009
    4Risposte
  3. Pandoro
    Di PAPUM nel forum Cioccolatini e caramelle
    06-12-2009
    201Risposte
  4. Pandoro
    Di _aurora_ nel forum Ricette dolci per il Bimby
    22-11-2009
    46Risposte
  5. Pandoro
    Di kristal83 nel forum ..... per un dolce
    24-11-2007
    2Risposte

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •