Menu Pianetadonna network

ATTENZIONE:
L’Utente assume la totale responsabilità anche giuridica per ogni attività da lui svolta e per ogni contenuto pubblicato e/o scambiato. (leggi le condizioni d’uso).

Si invitano gli Utenti a non pubblicare o scambiare alcuna informazione che permetta di risalire, anche indirettamente, alla propria identità o all’identità di terzi (nome, cognome, residenza, email…) e divulgare alcun tipo di dato sensibile proprio o di terzi.

Gentile Utente,
desideriamo informarti che tutti i servizi sono erogati, agli stessi termini e condizioni, da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. quale società incorporante di Banzai Media S.r.l.

X

Discussione Forno Estense

  1. #1
    • Data Registrazione: Mar 2006
    • Località: Bologna
    • Messaggi: 126

    Thumbs up Forno Estense

    Ecco quì condensate le diverse informazioni relative al "forno estense".

    Siamo già in diversi attorno a questo forum ad esserci interessati delle "storiche" pentole fornetto, quelle che usavano le nostre madri (o nonne) al posto del forno tradizionale.
    Questo Thread vuole essere il punto di raccolta della discussione sul "forno estense", una specifica pentola fornetto che può essere utilizzata per torte dolci, torte salate , arrosti e quant'altro ancora.
    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: FornoEstenze.jpg
Visite: 5927
Dimensione: 97.6 KB
ID: 1524
    Gli articoli precedenti li trovate sul "pentole fornetto" dove si è introdotto l'argomento ee è partita la caccia a questo quasi "oscuro oggetto del desiderio".
    Dove si può reperire.
    Può darsi che ve lo troviate tra i piedi quando meno ve lo aspettiate, in cantina relegato in qualche angolo della casa oppure a casa della nonna (sì, perchè la mamma l'avrà sicuramente "mollato" alla nonna), qualche vicina anziana che magari se ne sta disfando perchè superato dal tradizionale e moderno forno elettrico, chissa!.
    Tanti cookini in questi giorni lo stanno cercando per acquistarlo.
    Io stesso, attirato dalle discussioni sull'argomento, l'ho cercato nei negozi di casalinghi di Bologna e con la solita fortuna del principiante lo trovato praticamente subito (euro 45, per dare un'ordine di idee).
    Purtroppo dopo le ricerche di tanti cookini abbiamo appreso che questo "estense" sembra non essere più in produzione e quindi chi lo trova è perchè è una giacenza di magazzino del negoziante: sembra difatti che siano alcuni anni che non siano più in produzione anche se ...."non vi sono limiti alla provvidenza".
    Caratteristiche.
    Il forno lo si trova di diversi diametri, dai 30cm ai 40cm, a uno o due piani: quello della foto per es. è un "estense" a 2 piani di 30cm.
    Accessori.
    Io suggerisco di comprarsi un bel termometro da forno da collocare al suo interno (foto 2) così da poter sperimentare meglio le ricette che pensate di fare.
    Nome: FornoEstenseFondo.jpg
Visite: 14638
Dimensione: 14.8 KB
    Attenzioni.
    Un forno in quanto tale deve rispettare una prerogativa: scaldare, raggiungere e mantenere la temperatura.
    - non usate spargifiamma visto che l'estense ne possiede uno proprio e contribuirebbe soltanto a rendere difficoltosa l'andata in temperatura del forno stesso.
    - se volete e vi è possibile (in base a ciò che cuocete), potete scaldare prima il tegame, la teglia, il recipiente che poi metterete dentro
    all'estense: questo vi consentirà un *notevole* risparmio di tempo (e di gas) e raggiungere la temperatura in maniera ottimale.

    Cosa si può cuocere con l'estense.
    Sicuramente tutto quanto è preparabile con temperature fino ai 250-280°, sempre ricordando quanto scritto sotto il paragrafo "Attenzioni".
    Anche le pizze vengono bene, perchè no:
    Nome: PizzaFornoEstense.jpg
Visite: 14378
Dimensione: 25.4 KB
    Di certo quindi:
    Torte dolci
    Torte salate
    verdure al forno
    arrosti
    pizze
    ....
    Peculiarità.
    *morbidezza* .Visto il volume ridotto, il cibo cuoce nel suo vapore (ci sono anche i forellini sul coperchio, apribili a piacere..) e quindi la "morbidezza" è un elemento a suo favore.
    Nei forni tradizionali le cose vengono sempre un pò secche (magari si copre con carta stagnola..), quì invece l'umidità avvolge il cibo nel suo piccolo spazio e i risultati sono eccezioanli per es. con le torte.
    *Basso consumo*. Visto il volume ridotto tutto è ottimizzato verso consumi ridotti.
    tempi di cottura. Dalle prove fatte, i tempi sono paragonabili a quelli di un forno tradizionale,forse un 10% in più a seconda anche di come si usa (ma con un consumo minore)

    Istruzioni d'uso.
    Le istruzioni riportano l'indicazione di mettere sul fuoco l'estense lasciandolo vuoto con il coperchio chiuso per 5-6 minuti con la fiamma al massimo; successivamente introdurre il cibo ed abbassarela fiamma al minimo.
    Dalle mie prove questa indicazione **deve essere rispettata** per le torte: va bene così, con questa procedura vengono benissimo, seguitela.
    Per le torte salate io faccio in questo modo:
    preparo la torta salata secondo la ricetta e la colloco su una carta forno pronta per essere infornata.Poi scaldo la teglia (ho usato una di pirex scaldata con lo spargifiamma), metto dentro la torta e metto il tutto in forno (preventivamente scaldato per 6-7 min.).
    Per gli arrosti analogamente:
    preparo la ricetta del caso, rosolo la carne nella teglia sulla fiamma e poi piazzo tutto il forno (preventivamente scaldato per 6-7 min.)
    Bene ora passo la parola a tutti quanti noi, per aggiungere altre "chicche" sull'argomento.
    Per finire qualche foto, scusandomi in anticipo della bassa qualità delle foto, (ciambella, torta salata, braciole con patate)
    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: Ciambella.jpg
Visite: 4007
Dimensione: 102.9 KB
ID: 1525 Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: Totra salata.jpg
Visite: 4007
Dimensione: 116.4 KB
ID: 1528 Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: Braciole.jpg
Visite: 4162
Dimensione: 109.9 KB
ID: 1527
    Ora tocca a Voi,
    Ciao a tutti,
    Max
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: Termometro.jpg‎
Visite: 2817
Dimensione: 107.8 KB
ID: 1526  

  2. #2
    Ieri mi sono cimentata nelle rose del deserto. Devo dire che le prime si sono bruciate perche' ho usato il fuoco grande anche se era al minimo, la temperatura raggiungeva abbondantemente i 230°.
    Mentre la seconda infornata memore delle tue indicazioni l'ho messa nel fuoco piccolo fatto scaldare 5-6 minuti e poi abbassato la fiamma. Beh non si cucinavano allora ho alzato il fuoco. Allacciandomi al discorso del vapore... vorrei provare a fare la pizza per togliermi lo sfizio....
    allora sicuramente bisogna usare un fuoco grande. se pero' uso quello piu' grande sicuramente la pizza si brucia sotto, quindi pensavo di mettere la teglia al primo piano con l'apposito attrezzo. Mi permane il dubbio del vapore. Come ci si regola in tal caso?

Discussioni Simili

  1. Forno estense con occhio
    Di u.s.a. nel forum Pentola fornetto: problemi e richieste
    30-04-2016
    34Risposte
  2. Forno estense
    Di Anto18 nel forum ..... varie
    05-03-2010
    6Risposte
  3. Consiglio per forno estense
    Di blueyes1969 nel forum Pentola fornetto: problemi e richieste
    01-09-2008
    5Risposte
  4. cottura forno estense
    Di coralloh nel forum ..... varie
    24-11-2007
    8Risposte
  5. pizza nel forno estense
    Di Vallì 64 nel forum Pentola fornetto: problemi e richieste
    12-02-2007
    5Risposte

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •