Menu Pianetadonna network

ATTENZIONE:
L’Utente assume la totale responsabilità anche giuridica per ogni attività da lui svolta e per ogni contenuto pubblicato e/o scambiato. (leggi le condizioni d’uso).

Si invitano gli Utenti a non pubblicare o scambiare alcuna informazione che permetta di risalire, anche indirettamente, alla propria identità o all’identità di terzi (nome, cognome, residenza, email…) e divulgare alcun tipo di dato sensibile proprio o di terzi.

Gentile Utente,
desideriamo informarti che tutti i servizi sono erogati, agli stessi termini e condizioni, da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. quale società incorporante di Banzai Media S.r.l.

X
  1. #1

    fette biscottate bicolori di nonno claudio

    FETTE BISCOTTATE BICOLORI CON P. M.

    La ricetta che propongo per le fette biscottate bicolori è di grandissima semplicità, ma nello stesso tempo di grande soddisfazione.
    A differenza di altre proposte simili si basa su componenti estremamente semplici da reperire, che probabilmente tutti abbiamo in casa. Inoltra utilizza l’ orzo solubile ed è particolarmente indicata per i bambini che sicuramente l’apprezzeranno magari con un po’ di marmellata spalmata sulle fette biscottate.
    Ovviamente bisogna dire che il fiore all’occhiello è la pasta madre, che deve essere ben rinfrescata.
    Quando si parla di pasta madre bisogna sempre pensare a tempi di lievitazione molto lunghi, per cui bisogna organizzarci per far in modo che tutte le varie fasi dell’operazione siano
    fattibili in ore decenti e che non capiti magari di dover infornare a notte inoltrata !!!!!!

    Passiamo agli ingredienti:


    470 grammi di farina manitoba
    115 grammi di acqua
    130 grammi di latte
    150 grammi di pasta madre
    75 grammi di zucchero
    5 grammi di sale
    30 grammi di olio e.v.o.
    4 cucchiaini di orzo solubile
    1 cucchiaino di miele.

    Avremo anche bisogno di due stampi per plum cake . Quelli usati in questa preparazione hanno le misure in centimetri di 25 x 11 x 6 .
    Inizieremo il nostro lavoro in ore serali, in modo da dar modo al nostro impasto di lievitare tutta la notte. Diciamo tra le 19 e le 21.
    In una ciotola sciogliamo la pasta madre con tutta l’acqua e 100 grammi di latte tiepido ( non bollente ! ) aiutandoci con una forchetta o con le mani. Successivamente aggiungiamo l’olio emulsionato con 15 grammi di latte, lo zucchero, il miele e la farina. A metà impasto il sale.
    Impastare il tutto ( con le mani o per chi è più fortunato con la macchina impastatrice o la macchina per il pane ) senza arrivare alla finitura, perché prima prenderemo circa un terzo dell’impasto ( circa 325 grammi ) a cui aggiungeremo i 4 cucchiaini di orzo ( circa 7 grammi ) sciolti nei 15 grammi di latte tiepido restanti.
    A questo punto finiamo di lavorare separatamente i due impasti, aggiungendo a quello con l’orzo 25 grammi di farina Manitoba, per riportarlo alla giusta consistenza.










    I due impasti risulteranno così :


    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: 1.jpg
Visite: 909
Dimensione: 15.4 KB
ID: 189933

    Mettiamoli in due ciotole diverse coperti con la pellicola, e lasciamoli lievitare tutta la notte. Se la temperatura ambientale è molto bassa, può essere utile far riposare gli impasti nel forno spento con la lampadina accesa. La mattina successiva gli impasti si presenteranno così:


    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: 2.jpg
Visite: 892
Dimensione: 16.6 KB
ID: 189934
    Non preoccupatevi se la lievitazione non risulterà eccessiva, perché avverrà in modo molto più deciso successivamente.
    Prendiamo l’impasto più chiaro e stendiamolo con il matterello fino a fare un rettangolo di lunghezza approssimativamente doppia dello stampo a disposizione .
    Facciamo la stessa cosa con l’altro impasto e sovrapponiamolo al primo inumidendo leggermente le due parti a contatto facendole aderire bene:

    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: 3.jpg
Visite: 863
Dimensione: 13.2 KB
ID: 189935



    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: 4.jpg
Visite: 835
Dimensione: 9.6 KB
ID: 189936









    Arrotoliamo delicatamente i due impasti dal lato più lungo e dividiamoli in due:


    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: 5.jpg
Visite: 828
Dimensione: 14.8 KB
ID: 189937



    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: 6.jpg
Visite: 920
Dimensione: 19.6 KB
ID: 189938

    Posizioniamoli in due stampi per plum cake precedentemente imburrati :




    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: 7.jpg
Visite: 885
Dimensione: 20.2 KB
ID: 189939





    Lasciamoli lievitare fino a quando l’impasto non avrà superato abbondantemente il bordo degli stampi. Saranno necessarie diverse ore. La foto successiva si riferisce ad una lievitazione di 11 ore ad una temperatura di circa 26°. Ovviamente questo tempo è puramente indicativo perché varia soprattutto in funzione della temperatura e dell’umidità. Comunque aspettiamo ad infornare fino a quando gli impasti non si presenteranno in questo modo:


    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: 8.jpg
Visite: 856
Dimensione: 20.0 KB
ID: 189940




    Inforniamo a 160° in forno statico preriscaldato per circa 45 minuti mettendo gli stampi a metà altezza. E’ inutile dire che anche in questo caso il tempo è puramente indicativo, poiché ogni forno ha delle sue proprie caratteristiche,e dunque fondamentale come sempre è la prova stecchino.Prima di infornare, per chi lo volesse, si possono spennellare i due composti con tuorlo sbattuto e un po’ di latte.
    Volendo controllare la cottura, non apriremo il forno prima di mezz’ora, per non danneggiare la lievitazione. Personalmente dopo mezz’ora ruoto gli stampi di 180° perché generalmente i forni domestici tendono a cuocere maggiormente nella parte più interna.
    Togliamo dallo stampo e facciamo raffreddare i due filoncini su una griglia fino al mattino successivo, in modo che asciughino perfettamente e siano lavorabili.


    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: 9.jpg
Visite: 928
Dimensione: 20.2 KB
ID: 189941


    Al mattino con un coltello facciamo delle fette di circa un centimetro e , per completare l’opera,
    poniamole nuovamente in forno su una teglia a temperatura bassa ( circa 140° ) per circa 30 minuti rigirandole a metà cottura. Non dovremo esagerare nella cottura perché altrimenti con una brunitura eccessiva perderemo il gradevole effetto dallo dalla doppia colorazione.
    Questo servirà ad asciugare per bene le nostre fette biscottate.
    Sfornare, lasciare raffreddare, e porre le fette in una scatola di latta.
    Questo è il risultato finale della nostra fatica:


    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: 10.jpg
Visite: 965
Dimensione: 20.5 KB
ID: 189942



    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: 11.jpg
Visite: 904
Dimensione: 20.5 KB
ID: 189943

    E’ chiaramente un procedimento abbastanza lungo, ma vedrete che vi darà grandi soddisfazioni, e alla fine le fette biscottate del supermercato vi sembreranno immangiabili!!
    Buon appetito come sempre da “ nonno Claudio”.

  2. #2
    • Data Registrazione: Sep 2006
    • Messaggi: 310
    • Inserzioni nell'Archivio
      18
    Complimentoni!! sono bellissime e sinceramente non avevo mai pensato alla possibilità di farsele in casa! wow!
    il mio blog
    scimmietta ai fornelli
    il mio album su FB, per tutte le cose che non ho il tempo di caricare su cook.. e se avete dubbi o curiosità su ricette, etc., chiedete pure
    Passione cibo

Discussioni Simili

  1. Pizza di Pasqua al formaggio secondo nonno Claudio
    Di nonno claudio nel forum Ricette salate con la pasta madre
    28-10-2014
    153Risposte
  2. Le baguettes di nonno Claudio
    Di nonno claudio nel forum Pane
    23-05-2012
    51Risposte
  3. Fette Biscottate
    Di Lilly68 nel forum Pizze e altri prodotti da forno
    17-01-2011
    15Risposte
  4. Il panettone di nonno claudio
    Di nonno claudio nel forum Dolci natalizi
    17-12-2010
    7Risposte
  5. fette biscottate con lm
    Di blue73 nel forum Ricette bimby fotografate - Pane, pizza, focacce
    15-06-2010
    60Risposte

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •